6/5/09

Repostando cosas dichas......actuales siempre

ISLA SILENTE E BONITA

Qualche tempo fa si parlava molto discretamente sul Corriere della Sera di una delle restrizioni che ha il popolo cubano. Le comunicazioni mediatici e di telefonia internazionale. Si accennava il fato che Guillermo Fariñas tentava un sciopero della fame dopo avere indirizzato una lettera al Presidente in quel periodo ancora e Comandante in Capo Fidel Castro Ruz per tentare di farlo meditare sopra la possibilità di permettere a ogni famiglia cubana di avere libero accesso al collegamento a internet da casa si en possesso di il personal computer legalmente acquisito.
Niente detto invece sopra il fatto che una puntata del simpatico programma di sabato sera a La Avana…El EXpreso…. Condotto di uno degli attori cubani tra i famosi per la sua versatilità ha sofferto restrizioni e il suddetto conduttore ritirato della circolazione per avere commesso il terribile reato di celebrare il suo matrimonio a vista pubblica in mezzo a la puntata serale , hanno detto troppo speculativo e pretenzioso.

Certe mosse imposte e non discusse ,facevanno capire che la democrazia tante volte urlate dal Ministro degli Esteri cubano a Ginevra quando se difende nelle sessioni della ONU per i diritti umani, e un punto discutibile e debole, solo che nel confronto de altri paesi le violazioni de diritto cubane sono molto facili da essere ignorate. Gia nel secolo XXI e dimostrandosi una delle nazioni del terzo mondo decisamente in punta in quanto a preparazione intellettuale de suoi cittadini , il governo di Cuba ha un vieto totale per la apertura de informazioni al suo popolo, con una censura feroce a tutto quanto no sia benedetto dei politicamente corretto attacco a il capitalismo mondiale .
La vendita di articoli informatici inizio degli anni 90 a privati era un sonno, posteriormente e dovuto a che con la creazione delle Brigate Mediche Internazionale per attuare nel Africa, Venezuela e altri paesi Latinoamericani , si aveva permesso la entrata al territorio cubano de un certo numero de PC privati e anche a la stimolazione ordinata per gli allievi della nuova scuola di TRABAJDORES SOCIALES, e della Università Informatica della Avana , si vede un discreto flusso del mondo informatico sempre peró in un settore diciamo professionale della popolazione cubana, e tante volte decisamente frutti di operazioni di mercato nero dovute a deviazione di apparecchiatura, e piccole importazioni al inizio permesse .

E cosi, che si aprirono in nella seconda metta del decennio in ogni una delle principali cita i novelli Cyber Cafè che permettevano, previa compra di una carta cifrata por valore de 5 a 20 dollari ( bisogna ricordare che fino al 2004 e dal 1994 la circolazione di valuta era di dollari, e qualche Peso Convertibile, questi ultimi la moneta stampata dal governo per affrontare le finanze interne in quel periodo), la navigazione con uso de i due Messenger diffusi nel settore MSN e YAHOO, il popolo se lancio a godersi questi posti subitamente soddisfatto de questa liberalità e quindi si guardava CNN in diretta nel sito web della catena informativa, se iscrivevano nei ricercatori di amicizia e amore stile Match.com, Superava, Amigar.com ,cercando sopra tutto le ragazze giovani di trovare qualche partner estero che le richiamasi fuori del territorio per farse una nuova vita, oppure discutevano le partite e la attuazione dei giocatori di Baseball,che dopo fuggire verso America del Nord ,avevano trovato posto nei grandi team professionali delle famose AAA americane.

Ma con questa possibilità di riuscire a capire e comunicare , secondo loro liberamente, al normale cittadino cubano anche le accade che ha con maggiore forza la facoltà di valutare misurare e chiedersi tanti – Per ché no si puo?, o ,Per ché no si parla ?E cosi troviamo che se chiude una altra volta il camino a la normalità
Inizialmente se rinchiudono le porte informatiche con molta abilita, prima cominciano a mancare le carte magnetiche codificate di piccolo taglio, cosi quelli che soltanto cercavano la navigazione comperandosi 5 dollari di tempo per che il loro soldi risparmiato non li permetteva grandi sbalzi, devono per forza rinunciare a la frequenza, poi un giorno chiude rimanendo solo nei alberghi per il libero uso dei turisti… nel fra tempo e successo la vademecum e il popolo e chiamato a referendum per rinforzare la Costituzione della Repubblica che era stata contestata , per un certo non riconosciuto a viva voce, ma realmente esistente gruppo oppositore….Il Progetto Varela riceve il suo nome da un sacerdote seminarista che nel periodo della colonizzazione della isola por gli spagnoli aveva fatto grande successo per le sue idee, la sostanza del documento era una proposta de revisione a la Costituzione , cercare di fare altre partiti per poi lanciarsi a le gare elettorali, vendicava il diritto a la liberta di stampa e di impressa privata , cosi come a la liberta di movimento extra territoriale, fra altre, questi punti sono certamente talloni deboli dal governo cubano, il quale non ha permesso mai altro partito che il Comunista, perché se riconosce come partito unico del popolo…no dimenticare che nei primi anni la politica del governo cubano era totalmente coinvolta delle idee comuniste di Vladimir I. Lenin capo a la Russia nel 1917 e al programma economico socialista di Karl Marx e Federico Engels dei cui si era a la sua volta dichiarato anche Lenin un grande studioso e difensore.
Per quel intento di ribellione intellettuale sono stati sanzionati alcuni professionali cubani,e nelle Università dove aveva circolato abbastanza discretamente il manoscritto…(solo che a Cuba la discrezione vera sempre sorretta a la sorveglianza di tutti per tutti copione reale e migliorato del sistema della KGB russa ), studenti troppo coinvolti vengono lasciate fuori e professori sono licenziati sotto diverse scuse evitando creare un punto di riconoscenza politica, gli organi della famosa Seguridad del Estado incrementano le sue file con giovani a i quali accetta nei loro Istituti Professionali in modo di avere anche un migliore controllo e dialogo con la giovane folla di cubani di ultima generazione , preparati, istruiti e anche ansiosi di avere multipli promesse e aspettative per il loro futuro.
Il popolo convocato da i sindacati, il partito e il governo marcia e dichiara in una votazione come sempre molto totalitaria ,che nella Costituzione deve essere presente un articolo strano e modernista nel quale no puo scambiarsi il carattere SOCIALISTA della Rivoluzione, un po’ tirato dai capelli questo cambiamento fatto sopra tutto per che socialismo e un termine moderno no quanto la Costituzione cubana che data de ben parecchio prima che si parlasse di questo stile di filosofia nel mondo.

Ma il problema fondamentale continua li, vuol dire , i cubani hanno diritto a internet in modo relativo , i medici hanno un server informatico che li premete avere posta e guardare solo informazione professionale, ma il loro server non apre yahoo ne altre pagine, soltanto Medscape.com, ma scusate cari professori che dovete guardare nella intranet dei vostri istituti( se hanno accesso per che sono grandi) ingeneri,internet esiste nei loro uffici di lavoro, ma le traccia dei siti che hanno visitato viene controllata no solo dal tecnico informatico che e a carico della sistemazione della rete interna anche la Seguridad del Estado ha il suo settore che sistematicamente controlla , ci sono firewall che chiudono siti o semplicemente bloccano corrispondenza per che hanno parole o immagini che no si ritengono accettabile il che possiamo dire e un modelo che anche in paesi detti democratici si trova, italia e uno di questi, intercettazioni telefoniche eranno il pan diario pocco fa.

Quindi forze il uomo che tento lo sciopero della fame , è al quale , un cubano residente in Spagna ,considerava poco probabile che li permettessero fare oltre i 5 minuti di sciopero, molto simpaticamente ha detto,… questo diventa grasso della quantità di cibo che le faranno mangiare………..,forze il tale Fariñas pasò e da tempo non si parla piu di lui, ma il diritto a comperare i servizi e la liberta di uso i cubani quando lo avranno? perche ancora non hanno aperto intranet, ma i pc lo stanno vendendo....beh PC GAMES E BASTA.

1 comentario:

Hilda Clerge dijo...

Esto lo escribi aqui en el 2008 al inicio...y volvemos a hablar de internet